II EDIZIONE: Lucia, Micol, Lianka, Benedetta
III EDIZIONE: Tania, Nadia, Lucia, Ciro Cane, Patrizia, Micol, Nicolosa, Marta e Francesca (che non c’è)

Come ben saprete il 29 di ottobre si è tenuta la settima edizione de “Il mercatino del Baratto” che si è rivelata un gran successo sia in ambito di numero di presenze,sia sotto il punto di vista della generosità dei partecipanti e non.

Col senno di poi, possiamo dichiarare sia stata in assoluto l’edizione meglio riuscita superando di gran lunga la seconda edizione che si tenne presso la saletta del Bar Parko.

Nonostante il Mercatino fosse ancora agli albori, con una tecnologia molto semplice e totale mancanza di cartellini, la seconda edizione si rivelò un vero successo, risollevandoci un po’ il morale dopo il flop della prima edizione dove il Baratto non

era “stato capito”. L’ introduzione della vendita benefica per permettere anche ai “non barattanti” di partecipare, si rivelò un’idea azzeccata, in più la collaborazione con un’associazione molto amata e seguita quale Abio Crema, alla quale devolvemmo tutto il ricavato, ci aiutò molto per far decollare l’iniziativa.

Le edizioni seguenti videro un successo crescente della parte riguardante il solo baratto a scapito però della vendita benefica: gli scambi funzionavano troppo bene e sul banco rimanevano sempre meno articoli esposti. Questa cosa, però, non ci dispiacque affatto, anzi ci rese molto orgogliose, visto che il Mercatino del Baratto nacque principalmente per diffondere la cultura del riuso e del riciclo attraverso lo scambio tramite cremini (crediti) e non tramite denaro.

Abbiamo collaborato con Etiopia e oltre, ASD Overlimits, Alla Pari Onlus e gradualmente siamo stati ospitati da salette sempre più grandi e sempre più belle, fino ad un coinvolgimento del Comune di Crema stesso che ci accordò l’utilizzo di una delle sale più belle e più coreografiche di Crema: Sala Pietro da Cemmo.

La sesta edizione presso questa bellissima sala totalmente affrescata fu un successone in termini di baratto, i partecipanti furono moltissimi, l’unico problema era l’ubicazione della sala, troppo centrale e un po’ scomoda dal punto di vista logistico. L’allestimento della sala, lo spostamento di stand, scatoloni, articoli ingombranti ci hanno fatto faticare parecchio. Questo ci fece dedurre che l’utilizzo si salette nella periferia della città sarebbe stata una scelta più saggia.

Le papabili erano tutte presso oratori, ecco che così pensammo ad una collaborazione con le parrocchie di Crema. I papabili: San Bernardino, Ombriano e Sabbioni.

Ed ecco che la settima edizione è stata accolta a braccia aperte dai frati cappuccini della parrocchia dei Sabbioni: ci hanno prestato la saletta, ci hanno dato la palestra, ci hanno aiutate e seguite in tutto, ci hanno pure nutrite e tutto questo in un clima sereno, solare, solidale, ma soprattutto vivo. Siamo state benissimo. Così abbiamo deciso di devolvere il ricavato di questa settima edizione a chi ci ha ospitato e permesso di far funzionare le cose così bene… ed eccoci qui a tirare le somme di questo successo.

67 sono stati gli iscritti

28 i partecipanti della vendita

1297 gli articoli totali dei quali 204 i donati

540 € raccolti, dei quiali 245 della lotteria e 295 della vendita benefica

40 € sono stati trattenuti per le nostre spese di gestione sostenute

i restanti 500 € sono stati donati ai frati.

La prossima ottava edizione verrà ospitata dall’oratorio di S. Bernardino, ci siamo già accordate con Don Lorenzo tre mesetti fa.

Speriamo in una partecipazione sempre più numerosa, quindi ditelo anche alle amiche, ci sarà ancora la lotteria con ricchi premi e la vendita benefica. Quindi vi aspettiamo domenica 22 APRILE a S. Bernardino.

 

RIASSUNTO DELLA 7 EDIZIONE