REGOLAMENTO
MERCATINO DEL BARATTO

1 – FINALITA’ DEL BARATTO

1.1 – Il baratto si due volte l’anno, solitamente una domenica di Aprile e una domenica d’Ottobre. Le date vengono decise di volta in volta in base a chi ci da lo spazio.

1.2 – La finalità del “mercatino del baratto” è di diffondere la cultura del riuso e del riciclo, proponendo l’occasione di dare nuova vita a quegli oggetti che, seppur in buono stato, non usiamo più. Trattandosi di scambio senza l’uso di denaro non è un’attività commerciale ed è priva di scopi di lucro da entrambe la parti.

1.3 – Il Mercatino del Baratto è un evento organizzato da Cream Mom – il gruppo delle mamme di Crema e del cremasco ed è gestito da mamme volontarie, che si occuperanno degli scambi.

1.4 – La partecipazione è libera e gratuita. Per partecipare è sufficiente iscriversi, accreditarsi, portare gli oggetti nelle modalità e tempi definiti e rispettare il regolamento.

1.5 – È vietato qualsiasi scambio commerciale con uso di denaro, per queste transazioni
è necessario prendere accordi tra privati, contattando direttamente il proprietario
dell’oggetto interessato.

2 – ISCRIZIONE

2.1 – Per iscriversi sarà sufficiente compilare una lista excel dei propri articoli (massimo 30) rinominandola con proprio nome e cognome. Es. Maria_Rossi.xls, qui potete scaricare una traccia che potete compilare e poi rinominare.

2.2 – La lista excel dovrà essere strutturata in questa maniera:

2.3 – Collegarsi a ilmercatinodelbaratto.com, cliccare sulla pagina “iscriviti” inserire i propri dati, allegare la propria lista excel, scegliere la destinazione dei propri articoli a termine del baratto, ed infine spuntare l’“AUTORIZZAZIONE AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI e PRESA VISIONE ED ACCETTAZIONE REGOLAMENTO”.

2.4 – Se si sceglie di donare i propri articoli rimasti esposti gli articoli verranno
destinati alla raccolta benefica organizzata per una donazione per chi ci offre lo spazio o per una O.N.L.U.S e ciò che rimarrà alla fine verrà dato a famiglie bisognose, caritas parrocchiale o case famiglia, dipende dagli accordi.

2.5 – Oppure si può scegliere di non far partecipare le proprie rimanenze alla raccolta benefica, in tal caso bisogna ripresentarsi il giorno stesso del baratto alle ore 17.00 per riprendere i propri articoli.

2.6 – Al momento dell’invio dell’iscrizione online si verrà reindirizzati ad una pagina per fissare un appuntamento per la valutazione e ritiro degli articoli. Verranno proposti vari appuntamenti, bisogna solo scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. Il ritiro solitamente avviene in una saletta poco distante dal luogo dove si svolgerà il Baratto. Gli indirizzi comunque vengono sempre comunicati precedentemente e anche nella mail di conferma.

3 – OGGETTI AMMESSI E CRITERI SELEZIONE

3.1 – Tutto il materiale da barattare dev’essere integro, funzionante e pulito, senza, macchie, strappi, buchi e non troppo datato. Vi consigliamo di consultare questa appendice “COSA ACCETTIAMO E NON”.

3.2 – Durante la raccolta gli articoli verranno valutati e l’organizzazione si riserva la possibilità di rifiutare alcuni oggetti.

3.3 – Il cedente dichiara inoltre che il materiale è di sua proprietà, sollevando l’organizzazione da qualsiasi responsabilità nel caso di provenienza illecita. Tutto il materiale consegnato viene preso in carico dall’organizzazione e non è possibile chiederne la restituzione senza rispettare il regolamento.

3.4 – Gli oggetti devono rientrare in queste categorie:

Vestiti 0 – 12 anni AUTUNNO/INVERNO per l’edizione di Ottobre. Vestiti 0 – 12 anni PRIMAVERA/ESTATE per l’edizione di Aprile.

Scarpe (nuove o in ottimo stato), l’intimo viene accettato (body, mutandine) solo se nuovo.

Giocattoli

Libri per bambini e ragazzini

Puericultura generale (accettiamo anche gli oggetti di grande dimensioni come passeggini, lettini, seggioloni ecc.)

Articoli per l’igiene personale del bimbo purchè nuovi

Utensili per l’alimentazione, dentizione, coccole (piattini, posatine, biberon, ciucci, dou dou) purchè nuovi.

3.5 – Il numero massimo degli articoli che si possono portare a testa è di 30, NON NE ACCETTIAMO DI PIU’ E SE SCARTATI NON SONO SOSTITUIBILI CON ULTERIORI ARTICOLI PORTATI PER LA VENDITA BENEFICA.

3.6 – Per le mamme che vorranno donarli, accetteremo articoli in più per un max di 30 articoli che verranno proposti direttamente per la vendita di beneficenza e non genereranno credito a questi articoli verrà applicato un cartellino speciale di colore rosso (al punto 4.3 sono spiegati meglio i colori). QUESTI ARTICOLI DEVONO ESSERE PORTATI IN UN SACCO/SCATOLONE A PARTE E NON NECESSITANO DI LISTA EXCEL. NON POSSONO RIMPIAZZARE EVENTUALI ARTICOLI SCARTATI DELLA LISTA BARATTO.

3.7. Il valore dei beni da barattare viene stabilito dall’organizzazione e convertito in CREMINI.

3.8. I partecipanti, gli articoli portati, il numero di cremini verranno schedati in un database apposito che permetterà di tener conto esatto dei cremini, di rintracciare gli articoli nel corso degli scambi e a fine baratto calcolare il credito/debito di ogni singolo partecipante.

4 – I CREMINI

4.1 – Al cedente viene comunicato un numero di CREMINI pari al valore dei beni portati al mercatino. Con questi cremini potrà “acquistare” durante il mercatino gli oggetti di suo interesse.

4.2 – Durante il mercatino tutti i prodotti verranno etichettati, esposti e ordinati per tipologia, sesso, taglia.

4.3 – Agli articoli verranno applicati cartellini di tre colori differenti a seconda della destinazione scelta dai partecipanti (punti 2.4 e 2.5).

Cartellino azzurro: per i partecipanti del baratto che hanno scelto di donare gli articoli a fine baratto

Cartellino giallo: per i partecipanti del baratto che hanno scelto la restituzione degli articoli a fine baratto.

Cartellino rosso: per gli articoli che sono stati donati e partecipano esclusivamente alla vendita benefica, quindi non possono essere barattati.

 

 

L’acquirente potrà prendere gli articoli con cartellino azzurro e giallo utilizzando i suoi cremini. Gli oggetti di suo interesse dovranno essere consegnati al BANCO e verranno presi in carico dall’organizzazione, in modo da poter segnare la transazione all’interno del database. In seguito verranno riconsegnati immediatamente al nuovo proprietario.

4.4 – Non è possibile chiedere di tenere da parte degli oggetti e non si può staccare le etichette.

4.5 – Non è consentito “prenotare” alcun oggetto, se volete qualcosa recatevi subito alla cassa e fatevelo registrare (sopratutto se si tratta di oggetti voluminosi).

5 – CEDIBILITA’ DEI CREMINI

5.1 – I propri cremini sono cedibili totalmente o parzialmente a parenti, amici, conoscenti o persone bisognose purchè venga comunicato all’organizzazione e purchè vengano usati entro la fine del baratto. Tale informazione dovrà essere comunicata agli organizzatori direttamente dal proprietario dei cremini che dovrà fornire il/i nominativo/i della/e persona/e a cui cede i cremini. La comunicazione può avvenire tramite vari mezzi, mail, messaggio, di persona anche a baratto in corso, basta che sia il proprietario a farlo.

6 – IL BONUS COME SI CALCOLA E COME SI USA

6.1 – Allo scattare delle ore 12.30 della domenica del baratto, a conclusione del baratto, i cremini avanzati (ossia non usati) verranno azzerati e gli oggetti rimasti verranno restituiti ai legittimi proprietari o donati alle case famiglia, in base alla scelta del partecipante (punti 2.4 – 2.5).

6.2 – Partendo dal presupposto che il baratto nasce come uno scambio equo di oggetti, verrà a questo punto calcolato l’eventuale credito/debito di ogni singolo partecipante, che si potrà definire solo a baratto concluso, perchè stabilisce l’andamento delle transazioni di ogni singolo partecipante.

6.3 – Il calcolo verrà effettuato tenendo conto sia dei propri oggetti scelti da altri partecipanti che di quelli scelti per se (vendite maggiori degli acquisti=credito oppure
vendite minori degli acquisti=debito).

Ad esempio:
Ho portato articoli per un valore di 10 cremini.
Non sono riuscita a trovare nulla che mi piaccia, quindi non ho “comprato” nulla con i miei cremini.
Altre persone però hanno “comprato” alcuni dei miei articoli per un valore di 8 cremini.
La sottrazione delle mie vendite e dei miei acquisti genera un numero positivo.
Quindi ho un credito!
8 venduti – 0 spesi = 8 (CREDITO o BONUS)

Se invece ho comprato più che venduto, il risultato è un numero negativo, quindi un
debito.
4 venduti – 5 spesi = -1 (DEBITO)

6.4 – In caso di credito che noi chiamiamo BONUS, il partecipante creditore potrà
spendere il proprio bonus alla edizione successiva del Mercatino del baratto, senza dover accreditarsi portando nuovi oggetti.

6.5 – Il numero dei BONUS di ogni partecipante verrà comunicato via mail a tutti i partecipante de IL MERCATINO DEL BARATTO il una TABELLA DEI BONUS.

6.6 – Il bonus è valido solo per l’edizione seguente del Mercatino del baratto, poi viene azzerato.

6.7 – I crediti e il bonus non sono cumulabili.

Ad esempio:
Possiedo già un bonus un bonus di 10 cremini e mi iscrivo al Mercatino del Baratto portando nuovi articoli per avere più cremini. Non si può fare!
Il partecipante dovrà fare una scelta:
– rinunciare al bonus e accreditarsi di nuovo tramite i nuovi articoli
– usare il bonus e tenere i suoi articoli per accreditarsi al prossimo baratto
– usare il bonus e donare i suoi articoli a Cream Mom che ne diventerà proprietaria e ne farà l’uso che crede più opportuno proponendoli direttamente per la RACCOLTA BENEFICA.

6.8 – Il bonus non genera bonus

6.9 – Il bonus è totalmente o parzialmente cedibile (vedi punto 5 “cedibilità dei cremini”).

6.10 – In caso di debito, invece, per saldarlo, Cream Mom si riserverà di tenere alcuni
degli articoli avanzati del “debitore” per un valore pari al debito. Tali articoli verranno
usati per la raccolta benefica, oppure proposti nell’edizione seguente del Mercatino del
baratto, oppure verranno donati alle case famiglia.

7 – RESTITUZIONE DEGLI ARTICOLI A FINE BARATTO

7.1 – Coloro che avessero scelto l’opzione “restituzione degli articoli rimasti esposti” (cartellino giallo)
(punto 2.4) sono tenuti a presentarsi il giorno del baratto dalle 17.00 presso la medesima location del baratto.

8 – LA RACCOLTA BENEFICA

8.1 – La raccolta benefica si svolgerà contemporaneamente al baratto a partire dalle 10.30 della domenica del Baratto. Dalle ore 10.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle ore 16.00 sempre nello stesso luogo del baratto.

8.2 – La raccolta benefica è organizzata dalle Cream Mom

8.3 – Il ricavato verrà donato da Cream Mom alla parrocchia che ha ospitato il baratto o alla O.N.L.U.S che si è proposta di organizzare la vendita, dipende dagli accordi. I partecipanti vengono sempre informati precedentemente a chi è destinato il ricavato..

8.4 – Tutti gli articoli rimasti sul banco e donati dalle mamme a Cream Mom dotati di cartellino azzurro (vedi punto 2.5) e cartellino rosso (vedi punto 3.6) verranno messi in vendita, il valore in cremini indicato sull’etichetta verrà convertito in euro, come valore minimo, l’offerta rimane comunque libera.

8.5 – Tutti possono partecipare alla vendita, anche chi non ha portato articoli e non c’è bisogno di iscrizione.

8.6 – Si possono comprare gli articoli esposti oppure si può semplicemente fare una donazione.